5 cose su cui i genitori possono litigare riguardo ai figli
5 (100%) 1 vote

Durante la gravidanza, l’unica cosa a cui penserai sarà il giorno in cui il bambino arriverà e tu e il tuo partner finalmente potrete tenerlo in braccio. Avrai pensato al nome da dare e decorato la sua cameretta. Tuttavia, quando il bambino finalmente arriva e inizia a crescere, sarete sempre d’accordo su tutto? Ecco cinque delle cose sul tuo bambino su cui tu e il tuo partner potrete non essere d’accordo.

Lasciare piangere il bambino di notte

Riuscire a dormire a sufficienza è molto importante per te e tuo figlio. Il periodo che va dai 3 ai 6 mesi è quando il bambino impara ad addormentarsi da solo. Purtroppo, non tutti i bambini si adattano e piangono.

Gli esperti dicono che non bisogna lasciare piangere i bambini troppo a lungo, ma allo stesso tempo non bisogna andare subito a prenderli dalla culla e tenerli con sé. I bambini devono imparare che la notte è il momento in cui si dorme e tu con la pazienza puoi insegnarlo. Quando iniziano a piangere non correre subito da loro, ma aspetta qualche minuto, quindi vai da loro, ma lascia la luce spenta e parla, rassicurandoli e quando avranno smesso di piangere, lascia la stanza. Può volerci qualche notte, ma puoi essere fortunato e vedere che il tuo bambino si addormenta senza fare storie. Se non funziona, lascialo piangere finché non diventa più grande.

Se non ti piace l’idea di lasciare piangere tuo figlio, rimani con lui nella stanza, finché non si riaddormenta.

Tenere il tuo bambino in braccio tutto il giorno

Gli esperi suggeriscono che tenere il bambino con sé tutto il giorno implica che non imparerà a essere indipendente da te e che sarà ansioso quando tu sarai via. I bambini piccoli vanno tenuti in braccio, ma quando crescono prova a metterli su una sedia, da dove possano vederti mentre svolgi le faccende domestiche o mettili per terra su un tappeto gioco, così possono giocare e toccare e vedere gli oggetti di plastica colorati. Il bambino si abituerà a non stare più in braccio e tu potrai occuparti delle tue cose.

Dormire nel letto matrimoniale

I bambini che hanno meno di 1 anno sono più al sicuro se dormono nella loro culla, perché, nel letto con i genitori, rischiano di soffocarsi oppure di essere schiacciati, per sbaglio, da te o dal tuo partner. Se vuoi stare vicino al tuo bambino, metti la culla vicino al tuo letto, così puoi raggiungerlo e toccarlo quando vuoi. Quando il bambino è un po’ più grande, può voler dormire nel letto con te e molti genitori lo permettono. Tuttavia, se disturba il tuo sonno o influisce sulla tua intimità, è meglio fare in modo che sia un’eccezione per qualche notte e farlo dormire nel suo letto. In questo modo, il tuo bambino impara ad andare a dormire da solo e tu e il tuo partner avete del tempo per voi.

Disciplina

Quando tuo figlio è abbastanza grande per distinguere tra giusto e sbagliato, devi iniziare a insegnare la disciplina. Potresti essere più rilassato e meno diretto rispetto al tuo partner e preferire un approccio leggero con i figli. D’altra parte, il tuo partner può pensare che se un bambino ha sbagliato, deve essere punito immediatamente. Cerca di trovare un compromesso, per esempio parlando del comportamento sbagliato con tuo figlio, spiegandogli perché non è accettabile, ma se tuo figlio ti ignora, allora è giusto che venga punito. Sii coerente e cerca di non far vedere a tuo figlio che tu e il tuo partner non siete d’accordo. Cerca di disciplinare tuo figlio senza alzare la voce e perdere la calma, perché può peggiorare la situazione.

Capricci

I capricci di solito si manifestano in due modi: quelli che nascono quando un bambino non riesce a comunicare cosa vuole ed è frustrato o quando il bambino non può fare quello che vuole e pensa che con un capriccio possa fare cambiare idea. Tu e il tuo partner dovete decidere insieme cosa fare quando vostro figlio fa i capricci, perché la coerenza ripaga. Prova a rimanere calmo, se il capriccio è dovuto al fatto che il tuo bambino non riesce a fare qualcosa, aiutalo. Può trattarsi di cose semplici, come fare entrare il suo coniglietto di pezza in una scatola o arrampicarsi sul divano.

Se i capricci iniziano perché tuo figlio vuole qualcosa che non può avere, allora tu e il tuo partner dovete essere d’accordo nello stare vicino a vostro figlio, finché il capriccio non passa o distrarre il bambino dalla situazione. Può essere inconveniente, se ti trovi nel bel mezzo delle compere, ma dopo un paio di volte, il bambino dovrebbe recepire il messaggio.