I bambini hanno bisogno di crescere in un ambiente stabile e sicuro. Trovarsi nel mezzo delle discussioni dei loro genitori può creare angoscia e sentimenti di insicurezza. Che la co-genitorialità sia per vostra scelta o sia un risultato di una separazione, è essenziale che voi manteniate un rapporto sano con il vostro co-genitore. Essere in grado di comunicare efficaciemente con il vostro co-genitore vi aiuterà a costruire un buon rapporto, così come a garantire un ambiente sicuro per il vostro bambino.

Perché dovreste impegnarvi ad avere una comunicazione migliore?

Una comunicazione efficacie avvantaggia tutti: i co-genitori, i loro partner e i loro figli. Essere educati da genitori che si rispettano e vanno d’accordo, permette ai bambini di sentirsi più sicuri di se stessi e dell’amore che i loro genitori provano per loro.

Buona comunicazione tra i co-genitori

Inoltre, i bambini hanno bisogno di coerenza e vivono meglio se seguono una routine. Se i vostri figli vivono in abitazioni diverse, è meglio mantenere le stesse regole e la stessa disciplina in entrambi i luoghi. Essere in grado di comunicare in maniera pacifica vi aiuterà a raggiungere un accordo riguardo alle regole e, quindi, a rispettare i bisogni dei vostri figli.
Infine, ricordate che siete il loro modello di comportamento. Ecco qui un esempio. I bambini imitano il comportamento dei loro genitori e ripetono ciò che sentono dire loro. Mantenendo una relazione sana con il vostro co-genitore attraverso una comunicazione efficacie, insegnerete ai vostri figli a fare lo stesso quando si tratta di interazioni con i loro amici, insegnanti o futuri partner e colleghi.

Come comunicare in modo efficace con il vostro co-genitore

1. Lavoro di squadra

Se avete scelto di avere un bambino con un co-genitore al di fuori di una relazione sentimentale, molto probabilmente avrete già un buon rapporto con il vostro co-genitore. Al contrario, se la vostra situazione di co-genitori è il risultato di un divorzio, vi potrebbe essere della tensione residua fra voi e il vostro ex, cosa che può rendere complicato il mantenimento di un buon rapporto.
Tuttavia, il benessere di vostro figlio dovrebbe sempre essere la vostra priorità, indipendentemente da discussioni e disaccordi. Se vi può aiutare, considerate il vostro co-genitore come un socio in affari. Siete una squadra il cui scopo è quello di crescere un bambino felice. Siate educati e rispettosi e concentratevi sul vostro obiettivo comune: il vostro bambino.

2. Tenete traccia delle vostre spese e visite

Tramite app di co-genitorialità o un’agenda, prendete nota di tutte le spese relative al bambino, oltre a consultare orari e appuntamenti. Questi strumenti vi aiuteranno a non dimenticare nulla, cosa che è molto utile quando si è un genitore con una vita frenetica. Sono anche un buon aiuto per prevenire qualsiasi disaccordo o disonestà riguardo a chi ha speso cosa e quando.

3. Mettetevi nei loro panni e ascoltatevi a vicenda

Quando possibile, provate a mettervi nei panni del vostro co-genitore per cercare di vedere una situazione dal loro punto di vista. Hanno fatto qualcosa che non vi è piaciuto? C’è probabilmente una spiegazione per questo. Forse erano stressati, non dormivano da giorni o pensavano di fare la cosa giusta. La perfetta co-genitorialità non esiste e probabilmente farete entrambi alcuni errori lungo la strada. Cercate di capire perché hanno fatto quello che hanno fatto prima di giudicarli e arrabbiarsi.

4. Siate pronti a scendere a compromessi

Ci saranno momenti in cui non sarete d’accordo con il vostro co-genitore, sia che riguardi la disciplina, la custodia o i vestiti. Siate aperti e flessibili. Trovare un accordo che soddisfi le aspettative di tutti è a volte necessario ed essenziale per far funzionare una relazione. Per esempio, se il vostro co-genitore vi chiede di poter tenere i bambini poiché vorrebbe trascorrere il suo compleanno con loro nonostante tocchi a voi la custodia, lasciate che il vostro co-genitore possa godersi il suo momento speciale con i bambini!
Inoltre, scrivere un accordo di co-genitorialità vi aiuterà a delineare non solo i diritti e le responsabilità di ciascun genitore nei confronti del bambino, ma anche le intenzioni di tutti. Questo accordo elenca cose come accordi di custodia congiunta, educazione, assistenza all’infanzia, orari della prima colazione e così via. Tuttavia, poiché la vita non può essere pianificata, e le esigenze di vostro figlio cambieranno inevitabilmente man mano che crescerà, bisogna essere pronti a dei cambiamenti in corso d’opera, se non compromessi.

5. Create tempo per la famiglia

Che si tratti di condividere un pasto a casa, andare al ristorante, al cinema o al parco giochi, è importante avere regolarmente momenti dedicati alla famiglia in cui i co-genitori, i figli e i fratelli possono trascorrere del tempo insieme. Che sia durante le vacanze, nel fine settimana o anche a Natale, questi momenti intimi contribuiranno a rafforzare i legami e forniranno anche grandi opportunità per belle foto e ricordi.

6. Parlate spesso

Nonostante abbiate una vita frenetica, dovreste sempre cercare di trovare del tempo di qualità per confrontarvi con il vostro co-genitore. Se siete co-genitori per scelta (il che significa che avete deciso di avere un figlio tramite un accordo di co-genitorialità) probabilmente avrete trascorso anni alla ricerca del migliore co-genitore con cui finalmente avere un figlio. Potreste anche esser diventati grandi amici. È fondamentale trovare abbastanza tempo libero per trascorrere del tempo insieme e continuare a migliorare la propria amicizia, con e senza i bambini. Avere chiacchierate aperte e amichevoli è molto importante.

7. Tenetevi regolarmente aggiornati

Assicuratevi che ogni genitore si senta pienamente coinvolto nell’educazione del proprio figlio. Quando è il vostro turno di prendervi cura dei bambini, è meglio comunicare regolarmente con il vostro co-genitore su cosa sta succedendo nella vita di vostro figlio, sia che riguardi la scuola, la sua salute o i suoi amici. Aggiornatevi tramite telefonate, e-mail, messaggi e ogni volta che vedete il vostro co-genitore.

8. Siate educati e rispettosi

Se volete mantenere un rapporto amichevole e sano con il vostro partner, dovrete fare uno sforzo. Dovete essere educati e rispettosi del vostro co-genitore, sia con le parole che con i gesti.
Avere un atteggiamento rispettoso include essere in orario per eventuali appuntamenti, accettare di aiutarsi a vicenda quando è necessario, rispettare gli orari delle visite e non cancellare una visita all’ultimo minuto. Inoltre, dovreste evitare di prendere decisioni importanti su vostro figlio senza prima parlarne con il vostro co-genitore. Siete entrambi i genitori di vostro figlio. Cercate il più possibile di rispettare le scelte e i desideri del vostro co-genitore.

9. Non aspettate per risolvere i problemi

Diciamo, ad esempio, che il vostro partner è sempre in ritardo quando viene a prendere il bambino. Quando c’è un problema come questo, è meglio parlarne tempestivamente invece di tenere il vostro risentimento per voi stessi. Basta dire loro cosa vi infastidisce, senza essere aggressivi, mantenendo educazione e delicatezza. Basta spiegare le vostre motivazioni per cui ciò che sta accadendo vi porta a infastidirvi. Potrebbero anche non rendersi assolutamente conto di aver fatto qualcosa di sbagliato!

10. Tenete il bambino fuori dalle vostre discussioni

Cercate di tenere il bambino fuori dai vostri disaccordi e discussioni. Essere utilizzati come messaggeri non è giusto nei loro confronti, cosa che inoltre li costringe a trovarsi esattamente nel mezzo dei vostri conflitti. Trovate un modo per risolvere privatamente i vostri problemi con il vostro co-genitore. Per potersi sentire al sicuro e crescere in maniera sana, i vostri figli hanno bisogno di vedere che i propri genitori siano in buoni rapporti.

Ti è piaciuto l'articolo?


4.2(84%) 5 voti(s)

327 Piace
Condividere:


Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>